Ignazio Piacenti al TrueFantasy Fest

Nato a Palermo nel 1972, da sempre appassionato di fumetti si forma presso il Liceo Artistico “Damiani Almeyda” di Palermo, per poi continuare gli studi presso l’Accademia delle Belle Arti di Roma come scenografo. Da quel momento comincia una personale ricerca per applicare le tecniche pittoriche al fumetto, realizzando diverse storie illustrate e operando come pittore e come disegnatore freelance per vari studi di grafica.
Vince il primo premio come miglior fumetto nel concorso “Arena del fumetto 2003” di Bologna, con il progetto “Nemesi”, e realizza per il mercato americano il n° 4 del fumetto Haley – La terra dell’uomo libero. Lavora come colorista per la Dream Colours nel progetto fantasy Niham e realizza per la Scuola del Fumetto di Milano la graphic novel in due volumi il Giglio Nero: Uomini di altri tempi (2005), Petali sparsi(2007). Lavora per il teatro Ditirammu, del quale è il caricaturista ufficiale, e realizza nel 2010 la trasposizione a fumetti dello spettacolo teatrale Ninnarò – Il presepe raccontato.
Nel 2011 collabora con la Seven Age per la creazione di diversi numeri di Cronache di Legend, tra i quali Il cacciatore di cimeli, Il gigante e la bambina e altre brevi storie. Nello stesso anno illustra Le fiabe musicate di Nikù.
Opera come progettista grafico e illustratore per la casa editrice GDS, per la quale ha curato la copertina del romanzo fantasy Ulthemar – La forgia della vita di Antonio Lanzetta e le illustrazioni per l’antologia Aktoris.
Ha illustrato Le Fiabe di Palermo, Il tappeto volante di Maria Antonietta Spadaro, edite da Pietro Vittorietti edizioni, e sono sue le cover di Stukc off! e Il Mondo dei soffi ardenti di Bianchini Alexia, e dell’antologia R.E.M., editi da La Mela Avvelenata.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*