Torneo Giochi da Tavolo 2 Dicembre

Il torneo dei giochi da tavolo non è un’idea nuova, già in passato avevamo tentato d’organizzarlo. A causa di un lutto grave fummo costretti a interromperlo ma, a distanza di qualche mese, il centro commerciale che ci aveva finanziato ci ha chiesto di riorganizzarlo. Vediamo cos’ha da dirci lo Spettro al riguardo!

Il primo evento veniva fatto dentro il centro commerciale, come “contorno” a un altro ben più importante. Questa volta la ditta Cascino ha deciso di dedicarci uno spazio più grande, verrà chiuso un tratto di strada di Corso Umberto di Termini Imerese, proprio davanti al centro commerciale.Ma in cosa consiste questo torneo? Voglio riportare un estratto del vecchio articolo per potermi spiegare meglio.

Ricordo quand’ero piccolo d’essere rimasto impressionato dalla trama di un videogioco. Non ricordo il titolo in questione e, a essere sincero, quel gioco probabilmente non era nemmeno un granché, ma c’era un particolare che mi aveva colpito: il protagonista doveva vincere un torneo per diventare il miglior videogiocatore. Beh, ora come ora penso sia impossibile un’ipotesi simile, il concetto di “punteggio” con i videogame moderni si è perso: oramai chi gioca lo fa per terminare il titolo o sfidarsi con gli amici, gli unici punteggi rimasti sono i trofei e gli obbiettivi concessi da Microsoft e Sony nelle loro console utilizzando magari guide prese dal web solo per poter veder comparire una piccola scritta nello schermo.

Fortunatamente la maggior parte dei giochi da tavolo hanno mantenuto il concetto del punteggio e, nonostante le chiare differenze fra un genere e l’altro, l’idea di poter proclamare qualcuno come “Miglior Giocatore” non è poi così malvagia.

Abbiamo deciso così di fare un esperimento: tavoli e sedie in abbondanza, giocatori in grado di spiegare qualsiasi titolo, premi appetitosi e un gran numero di giochi da provare. 

Alcuni punteggi verranno decisi per far sì che le partite non durino troppo. In Zombicide, per esempio, sarà possibile ottenere punti raggiungendo per primi l’ultimo livello d’esperienza.

Non vi va di competere? Va bene, potrete allora semplicemente sedervi e provare un titolo, così come fareste a una qualsiasi fiera del fumetto. Se vincerete però potrete segnare un punteggio da conteggiare alla fine della giornata. Ogni gioco inciderà diversamente: una partita a Dobble è ben diversa da una di Bruti così come una vittoria a una partita di Zombicide durata mezza giornata potrà donare più punti di due al Piccolo Principe svolte in un quarto d’ora.

Sia chiaro che il torneo verrà svolto con il chiaro intento di divertire e sperimentare qualcosa per il futuro. Confidiamo quindi nel fatto che non passiate la giornata a cercare bambini da battere a Splash o Bang.

Ci saranno comunque delle interessanti aggiunte. Una saranno i giochi di ruolo, ci sarà un gazebo adibito esclusivamente ad essi.

Cambierà anche parte del regolamento. Per ogni gioco provato verranno assegnati cinque punti. Potrete pure mettervi a giocare solo a Jungle Speed ma se preferite differenziare sarete avvantaggiati.

Infine un’importante novità riguardante proprio Zomb: sarà possibile provare il nostro gioco, verranno stampati per l’occasione due mazzi.

Rimanete connessi a Zomb the Game e alla nostra pagina facebook per altre notizie, presto il nuovo regolamento!

Ah, il banner sopra, è incompleto. Ci sono tante associazioni interessate al torneo…

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*