Il Mondo di Zomb

Potete trovare il libro riguardante l’ambientazione di Zomb nel sito della Dunwich.
Cliccate sull’immagine se volete acquistarlo

Un’apocalisse zombi sarebbe qualcosa d’improbabile e facilmente risolvibile.

Se vi fosse davvero un morbo, magari scatenato da un insetto come la Reclinervellus nielseni, in grado di trasformare la gente in non morto, le autorità prenderebbero subito il sopravvento mettendo in quarantena le zone a rischio ed eliminando con le moderne attrezzature di cui disponiamo eventuali mostri che verrebbero a nascere.

E se un esperimento militare andasse male, se una scimmia o un topo infetto mordesse un dottore o un paziente, l’infezione verrebbe presto contenuta e gli infetti, per quanto veloci, verrebbero abbattuti da semplici armi da fuoco.

Potrebbe anche cadere una meteora potente quanto una bomba nucleare, ma dubito che le altre popolazioni starebbero zitte di fronte l’accaduto e le orde di zombi claudicanti verrebbero spesso bloccate e distrutte .

Se poi l’apocalisse fosse simile a quella biblica, capace di rendere posseduti i malcapitati uccisi da un evento come il ritrovamento di un antico libro perduto, i leader di tutto il mondo provvederebbero a insabbiare presto tutta la cosa.

Ma mettiamo che per qualche strana fatalità questi quattro eventi avvengano contemporaneamente: i governi comincerebbero ad accusarsi fra di loro piuttosto che collaborare e non farebbero in tempo a trovare cure, equipaggiamenti e provviste per le vittime. Nazioni, città e qualsiasi comunità sparirebbero e gli uomini si organizzerebbero in piccoli gruppi per poter sopravvivere. Nel frattempo orde avanzerebbero inesorabilmente attaccando gli umani.

Più avanti si verrebbe a scoprire che gli zombi potrebbero eliminarsi fra di loro per contendersi le vittime cadute di una base e ciò porterebbe gli umani a combattere fra di loro.

Intanto si diffonderebbero le voci di quattro “custodi” in grado di debellare per sempre la minaccia zombi. Essi sarebbero:

– Anthony Spectre, una divinità sadica che riesce a piegare gli zombi alla sua volontà;

– Prigione Haggard, un guerriero imbattibile capace di sconfiggere da solo qualsiasi orda incontri;

– Lavinia, una bambina autistica dotata di poteri ESP che può far esplodere gruppi di non morti con il solo sguardo e far tornare umano qualsiasi non morto;

– John Paul, colui che ha creato e custodisce l’antidoto per l’epidemia e il vaccino che può contrastare qualsiasi infezione zombi.

Ecco, se tutto ciò dovesse accadere e questi quattro soggetti dovessero essere l’unica speranza per l’umanità, allora dovremmo davvero temere l’apocalisse zombi.